ORIENTATA AL BENE COMUNE
E AL BENESSERE SOCIALE
sostenibilità

Oratorio Interparrocchiale

Rezzato (BS)

DATI PROGETTO

UBICAZIONE: Rezzato (BS)

CONDIVIDI
Twitter Facebook Google Plus
L’intervento, scelte e riflessioni
Il progetto del nuovo Oratorio di Rezzato nasce dalla volontà di realizzare un intervento emblematico, un'unica struttura oratoriale sostenibile per le tre parrocchie presenti nel territorio comunale.
Trattasi di un progetto sperimentale, sia pastorale che educativo, che sorgerà all’interno di un'area di grande valenza, in una zona urbana centrale situata nei pressi dei principali luoghi di vita collettiva del paese. Il progetto nasce dalla volontà di un dialogo tra vari soggetti operanti all’interno di una comunità (privati, amministrazione comunale, parrocchie, scuole, associazioni ...) per realizzare spazi e luoghi maggiormente condivisi.
La distribuzione planimetrica di progetto procede in continuità con quella del preesistente oratorio: il fabbricato principale (su due livelli) ospiterà le aule di catechismo, sale di ritrovo, bar con cucina ed area amministrativa. L'accesso principale avverrà da una nuova area pedonale situata in adiacenza alla sala del Consiglio Comunale: un grande portico connetterà due bassi volumi alla grande sala ovale della comunità.
L’accesso carraio dell’adiacente piazzetta-parcheggio consentirà di accedere agli spazi interni ed all’interrato dove verranno collocati i magazzini ed i parcheggi pertinenziali. Un piccolo edificio che si affaccia sulla piazzetta pubblica ospiterà i locali dedicati alle associazioni.
La sala polivalente della comunità si propone quale elemento cardine del progetto in cui è possibile svolgere diverse funzioni: assemblee, mostre, concerti, anche grazie all’uso delle recenti tecnologie. L’apertura del palco verso gli spazi esterni consentirà inoltre la realizzazione di concerti o spettacoli all’aperto.
Negli spazi esterni verranno realizzate aree a verde e ampie aree drenanti: le aree da gioco prevedono spazi attrezzati per i bambini e campi per le diverse tipologie di gioco (calcio a 7, beach volley e piastra polifunzionale). In prossimità dei campi è previsto inoltre un corpo edilizio che ospiterà servizi, magazzino e spogliatoi per atleti.
Il progetto persegue l'obiettivo della sostenibilità ambientale attraverso scelte tecnologiche, costruttive ed impiantistiche all'avanguardia (sistema costruttivo a secco, pannelli fotovoltaici, tetti verdi, serre solari...) che consentiranno di realizzare un edificio ad energia quasi zero.
È stato attivato su base volontaria il protocollo di sostenibilità energetico-ambientale ITACA al fine di orientare le scelte progettuali verso il risparmio di risorse naturali ed una buona qualità abitativa interna. Il protocollo consente alla committenza ed alla comunità parrocchiale di misurare i parametri qualitativi e quantitativi del progetto ossia il "punteggio di sostenibilità" raggiunto in fase di progettazione e realizzazione rispetto alla pratica edilizia corrente.
Un oratorio sostenibile

L’intervento per la sua attenzione ai temi della sostenibilità ambientale, sociale, pastorale ed economica vede coinvolti diversi attori nel processo di trasformazione urbana quali i committenti, la Curia Diocesana di Brescia, i progettisti, gli amministratori, le famiglie, le Associazioni di Volontariato e le scuole del territorio. La complessità di questo progetto con numerosi livelli autorizzativi ha previsto: un approccio sistemico, una progettazione integrata e coordinata ed un rapporto continuo e costante con la committenza.

Elaborati